VIDEO/RICETTE/SOUFFLÈ DI POLENTA CON SALSA AL PARMIGIANO

Soufflè di polenta con salsa al parmigiano

Ingredienti per 2 persone

Per la polenta:

  • 50g di farina per polenta macinata sottile
  • 200 ml di acqua
  • Sale q.b.
  • 1 tuorlo, 3 albumi
  • Parmigiano grattugiato finemente per spolverare

Per la salsa:

  • 80g di parmigiano grattugiato
  • 50 ml di latte senza lattosio
  • 1g di gomma di xantano

Per lo stampo:

  • Ungere con burro senza lattosio e farina di mais
  • Altrimenti foderare con carta forno
Preparazione
  1. Per prima cosa cuocete la polenta versandola a pioggia in una casseruola con l'acqua bollente salata.
  2. Mescolate energicamente con la frusta facendo attenzione a non fare grumi; cuocete a fuoco medio per 30 minuti.
  3. Lasciate intiepidire e unite prima i tuorli poi gli albumi montati a neve ben ferma. Ungete col burro lo stampo da soufflé e cospargetelo poi con farina di mais – altrimenti foderatelo con carta forno.
  4. Versatevi della polenta, cospargete col parmigiano grattugiato molto finemente e infornate in forno caldo a 200 gradi per circa 20 minuti.
  5. Appena sfornato il soufflé, servitelo versandoci sopra la deliziosa salsa che avrete ottenuto nel seguente modo: sciogliete il parmigiano a bagnomaria con il latte e, quando ben disciolto, frullate il tutto con la gomma di xantano finché non risulti una crema omogenea.

Adattato all’uso in pazienti con Sindrome dell’Intestino Irritabile

I consigli della nutrizionista:
  • La stagione del freddo richiama piatti caldi e calorici coronando eventi conviviali che prediligono abbondanza di carboidrati e condimenti densi. Revisionare gli ingredienti e i rapporti nutrizionali dei piatti di tradizione festiva, per sostituire e contenere i carboidrati ritenuti dalla scienza corresponsabili dei sintomi dell’IBS (Sindrome dell’Intestino Irritabile), può essere la soluzione per sederci a tavola con gusto e senza disagi.
  • Il mais dolce - varietà che è prodotta per essere consumata come verdura e che troviamo in pannocchia, cotto in scatola o surgelato in chicchi - contiene quantità elevate di fruttani e sorbitoli, due degli zuccheri appartenenti alla categoria dei FODMAPs (i carboidrati altamente fermentabili nell’intestino e associati all’ IBS). Già la varietà di mais coltivata per essere macinata (in polenta o farina), è ricca di amidi e molto povera dei suddetti carboidrati, per cui il rischio che scateni sintomi di IBS è basso.
  • Il latte è un responsabile conosciuto per quanto riguarda problemi gastrointestinali, a causa del lattosio (lo zucchero del latte, nonchè uno dei suddetti FODMAPs). Formaggi di stagionatura lunga e con contenuto ridotto di lattosio, come il parmigiano, sono fonte di proteine e grassi ma anche un ingrediente chiave in cucina per donare sapore e migliorare la consistenza dei primi piatti più indicati per l’IBS.
  • Non c’è un numero di porzioni o quantità precisa di polenta o formaggi indicati per i piatti festivi, ma bisogna avere un po’ di buonsenso e non esagerare nel riempire lo stomaco, poiché anche le lunghe digestioni possono causare disturbi che si accumulano a quelli dell’IBS, contribuendo alla sensazione di malessere. Moderare la quantità di formaggi e addizionare un pizzico di addensante naturale come la gomma di xantano, è una strategia per ottenere la giusta cremosità delle salse senza appesantire i piatti e la digestione.

Questa ricetta deve essere adattata ad ogni prescrizione dietetica personalizzata.
A tal fine si invita l’utente a sottoporre questa ricetta al suo nutrizionista di fiducia.
Si sconsiglia l’uso terapeutico delle diete senza la supervisione di un professionista qualificato.

IBS TEST

Verifica se hai la possibilità di avere i sintomi della sindrome dell’intestino irritabile rispondendo a 4 semplici domande