VIDEO/RICETTE/FILETTI DI MERLUZZO AI CUORI DI CARCIOFO

Filetti di merluzzo ai cuori di carciofo

Ingredienti per 2 persone
  • 4 carciofi
  • 1 limone
  • 4 rametti di prezzemolo
  • 250ml di brodo vegetale
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • q.b. sale e pepe
  • 400g di filetti di merluzzo
  • q.b. farina di riso
  • 1 cucchiaino di curcuma
Preparazione
  1. Lavate e mondate i carciofi fino a che rimangono solo i cuori, senza foglie. Idealmente i cuori dei carciofi non devono superare i 75g a persona. Tagliateli a metà, eliminate il fieno e tagliateli ancora a spicchietti. Immergeteli in acqua e limone.
  2. Lavate il prezzemolo e tritate finemente le foglie.
  3. Riscaldate il brodo precedentemente fatto con carote e patate
  4. Mettete in una padella metà olio e fate saltare a fiamma vivace per un paio di minuti gli spicchi di carciofi scolati. Unite sale e pepe a piacere, un mestolo di brodo e lasciate proseguire la cottura per 10 minuti a fiamma bassa, coprendo. Se il fondo di cottura dovesse asciugarsi troppo aggiungete altro brodo vegetale. A fine cottura unite il prezzemolo tritato.
  5. Intanto preparate i filetti di merluzzo: infarinateli con una miscela di farina di riso e curcuma.
  6. Scaldate in un'ampia padella il restante olio e rosolate i filetti di pesce un minuto per lato. Unite i carciofi con il loro fondo di cottura, un paio di cucchiai di brodo vegetale e cuocete (coprendo) a fiamma media per 10 minuti. Se necessario aggiungete altro brodo e smuovete la padella delicatamente per non lasciare attacare il pesce e i carciofi al fondo.
  7. Infine finite la cottura scoperchiando e alzando la fiamma per far asciugare il brodo in eccesso. Non vi resta che impiattare e servire!

Adattato all’uso in pazienti con Sindrome dell’Intestino Irritabile

I consigli della nutrizionista:
  • Fonte preziosa di potassio, i carciofi favoriscono la diuresi e la secrezione biliare e contrastono il colesterolo, per cui sono un proprio e vero alimento funzionale per fegato, diabetici e cardiopatici. Purtroppo i carciofi sono un tallone di Achille per chi soffre di IBS (Sindrome dell’Intestino Irritabile) perché sono anche molto ricchi di fruttani e di fruttosio, due degli zuccheri appartenenti alla categoria dei FODMAPs (i carboidrati altamente fermentabili nell’intestino e associati all’ IBS). Per gustare tutto il sapore dei carciofi senza disagi dobbiamo usare solo i cuori: si tratta della parte più tenera e una delle più gustose da mangiare; per fortuna il cuore di carciofo è ancora molto ricco di acido clorogenico – una delle sostanze che donano le funzioni benefiche per la salute. Importante non oltrepassare la quantità di 75g di cuori di carciofo a persona per mantenere basso il contenuto di fruttosio.
  • I pesci ricchi in omega 3, come il merluzzo, sono coadiuvanti irrinunciabili nelle diete antiinfiammatorie e aiutano a migliorare la composizione della flora batterica dell’intestino, riducendo lo stress ossidativo e abbassando il rischio di incorrere in disturbi e patologie come l’IBS.

Questa ricetta deve essere adattata ad ogni prescrizione dietetica personalizzata.
A tal fine si invita l’utente a sottoporre questa ricetta al suo nutrizionista di fiducia.
Si sconsiglia l’uso terapeutico delle diete senza la supervisione di un professionista qualificato.

IBS TEST

Verifica se hai la possibilità di avere i sintomi della sindrome dell’intestino irritabile rispondendo a 4 semplici domande