IBS/FALSI MITI/L’IBS NON È UN GROSSO PROBLEMA

Sindrome dell’intestino irritabile (IBS): falsi miti da sfatare

La sindrome dell’intestino irritabile (IBS) è una patologia molto comune, che colpisce il 10% circa della popolazione nella fascia di età 20-50 anni, nella maggior parte dei casi donne.
Su questa condizione circolano molte notizie, molte delle quali sono “fake news” e falsi miti.
Cerchiamo quindi di fare un po’ di chiarezza.

MITO:
L’IBS NON È UN GROSSO PROBLEMA

REALTÀ:
Per chi ha sintomi lievi, questo può essere vero, ma per gli altri l’IBS cambia completamente la vita. La comparsa dei primi sintomi può portare ad un grande impatto sulla qualità della vita. Chi è colpito da diarrea cronica ha paura di uscire di casa se non ha la certezza di avere accesso continuo ad un bagno nel posto in cui si deve recare. La stitichezza, invece, può arrivare a causare un dolore e gonfiore addominale talmente intensi che chi ne soffre non è in grado di scendere dal letto o di fare attività fisica (di qualsiasi genere, anche quella sessuale). Questo tipo di sintomatologia può portare ad isolamento sociale, e quindi alla perdita di giornate di scuola o lavoro, e può causare depressione o altri disturbi mentali.

IBS TEST

Verifica se hai la possibilità di avere i sintomi della sindrome dell’intestino irritabile rispondendo a 4 semplici domande