PERCHÈ SI SVILUPPA | SINTOMI | DIAGNOSI | TIPI DI IBS | COME SI TRATTA | FALSI MITI

IBS/PERCHÈ SI SVILUPPA

Perchè si sviluppa l’IBS

Negli ultimi anni sono stati fatti dei grandi passi in avanti riguardo l’apprendimento dei meccanismi coinvolti nella sindrome dell’intestino irritabile (IBS), nonostante le cause che la provocano non siano ancora del tutto chiare. Il nostro organismo è quotidianamente esposto a sostanze, virus e batteri che minacciano lo stato di salute.

Un ruolo molto importante lo svolge il nostro sistema gastrointestinale, che, con la sua enorme superficie, deve sia garantire il giusto assorbimento di nutrienti ma anche esercitare un meccanismo difensivo contro tutto ciò che può risultare nocivo. L’alterazione della mucosa intestinale (soprattutto a livello delle giunzioni tra una cellula e l’altra) può causare un aumento della permeabilità e il passaggio di sostanze “estranee” e potenzialmente nocive dal lume intestinale verso l’interno del nostro organismo.

Questo provoca l’attivazione del sistema immunitario che cerca di proteggerci. L’aumento della permeabilità della barriera intestinale è stato collegato a sintomi quali diarrea e dolore addominale.
Altri fattori che si ipotizza siano alla base dell’IBS sono la predisposizione genetica, le allergie alimentari e la disbiosi. Per disbiosi si intende una alterazione della flora batterica che vive all’interno dell’intestino (microbiota) causata da una crescita eccessiva di batteri “cattivi”.
Alcuni studi recenti hanno messo in luce come anche ansia e stress possano avere un impatto sulla motilità, la sensibilità e la permeabilità gastrointestinale, e contribuire a loro volta alla disbiosi, causando la comparsa o il peggioramento dei sintomi dell’IBS.

IBS TEST

Verifica se hai la possibilità di avere i sintomi della sindrome dell’intestino irritabile rispondendo a 4 semplici domande